Vai ai contenuti | Spostati sulla navigazione

Approfondimenti

Centro di documentazione del Museumgrandtour

Visita il sistema

Museo Nazionale delle Navi Romane - Nemi

Il Museo delle Navi Romane fu creato tra il 1933 e il 1939 per ospitare due navi imperiali appartenute all’imperatore Caligola ( 37-41 d.C.) rinvenute nelle acque del lago di Nemi tra il 1929 e il 1931. Distrutto da un incendio nel 1944, il museo è stato riaperto definitivamente al pubblico alla fine degli anni ’80. Nell’edificio museale sono oggi esposti i materiali e la documentazione relativa agli scafi e alla storia del loro recupero.

Una sezione pre e protostorica espone materiali litici, reperti della media età del bronzo (XVI sec. a.C.) e dell’età del ferro (XI-VIII sec. a.C.) provenienti da insediamenti e necropoli dell’area dei Castelli Romani. Una sezione è riservata al popolamento del territorio albano in età repubblicana e imperiale con particolare riguardo ad alcuni aspetti della religiosità. Vi sono esposti, inoltre, reperti provenienti dagli scavi al santuario di Diana Nemorense e materiali di alta qualità artistica rinvenuti negli scavi di Ardea e dell’antica Satricum tra cui terrecotte architettoniche e i materiali ceramici provenienti da stipi votive.

Direttore:
Giuseppina Ghini

Indirizzo e Recapiti:
Via Diana, 15 - Nemi
Tel. 069398040

Orari:
Lunedì-Domenica 9.00-18.30

Ingresso:

intero € 2