Vai ai contenuti | Spostati sulla navigazione

Approfondimenti

Centro di documentazione del Museumgrandtour

Visita il sistema

Salone del Gusto 2018

Leggi la notizia sul sito della Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini

Durante il Terra Madre Salone del Gusto 2018, grazie allo stand della Comunita' Montana Castelli Romani E Prenestini rivivrà l'ANTICA FOCACCIA DI GIUNONE (MAZA) secondo l'antica ricetta replicata dall' Agriturismo Casale della Mandria.

A Lanuvio si tenevano annualmente delle cerimonie in onore del serpente sacro a Giunone Sospita (come riportato dagli autori antichi). Tali cerimonie consistevano, nello specifico, in processioni di fanciulle vergini bendate che offrivano al serpente, all'interno di una grotta ubicata nel lucus sacro a Giunone Sospita, focacce di farro: se il serpente le mangiava ciò era simbolo di prosperità;
La focaccia che veniva offerta al Serpente di Giunone Sospita era chiamata maza, termine greco utilizzato per descrivere vari tipi di focaccia. La maza doveva essere in antichità un alimento d’accompagno di altro cibo, o anche una focaccia da consumare da sola. Gli ingredienti per l’impasto erano differenti a seconda dell’occasione di consumo: acqua, olio, miele, latte, farina di farro, orzo, ceci o fave. La Maza è una focaccia salata, senza lievito che ben si abbina con olive condite, legumi e carni arrostite. Un'altra variante, prevede che sia dolce e venga usata nei banchetti.